Guida alla preparazione delle immagini

Guida alla preparazione delle immagini

Per i clienti che non hanno esperienza nell’editing delle immagini, offriamo il miglioramento automatico delle immagini. Questa opzione ci permette di garantire che ogni immagine venga elaborata in modo ottimale per ottenere il miglior risultato possibile.

Per i clienti che preferiscono modificare le proprie immagini (ad esempio con Photoshop o Lightroom) o che hanno già una certa esperienza nell’editing delle immagini, offriamo suggerimenti e trucchi per aiutarti a ottenere un risultato perfetto.

Oltre ai seguenti consigli, ti consigliamo anche il nostro Set di campioni, che contiene tutti i materiali e le finiture disponibili.

Nella preparazione delle immagini è bene tenere in considerazione i seguenti punti:

  • Gestione del colore
  • Spazio colore
  • Luminosità e contrasto
  • Risoluzione/dimensioni
  • Nitidezza
  • Profili ICC
  • Formato dei file

Gestione del colore

Per valutare correttamente i colori, è importante che sia l’illuminazione che il monitor siano impostati correttamente. Scopri tutto quello che c’è da sapere sulla gestione del colore qui.

Spazio colore

È importante che i profili di colore corretti siano incorporati nelle immagini e consegnati in RGB. Abbiamo fornito un elenco dei profili di colore che accettiamo.

Luminosità e contrasto ottimali delle immagini

Prima di produrre un’immagine, controlla che i valori di contrasto e luminosità siano corretti. Tieni presente che le immagini sul monitor sono retroilluminate, mentre il prodotto fotografico non lo è, quindi potrebbe esserci una leggera differenza di luminosità. Se il monitor non è calibrato correttamente, l’immagine potrebbe apparire troppo luminosa o troppo scura.

Ti consigliamo di controllare i valori tonali dell’immagine. Puoi utilizzare la funzione di correzione dei toni per determinare se la luminosità è presente in tutte le aree dell’immagine.

Se mancano le luci o le ombre, il prodotto apparirà opaco e privo di contrasto. Ecco un esempio in cui mancano le luci o le ombre. In questi casi, ti consigliamo di rielaborare le immagini.

Immagine con luci e ombre mancanti

L’immagine è generalmente troppo scura e manca di luci: i valori tonali sono conservati solo nei toni medio-bassi e l’immagine appare molto scura e priva di contrasto.

Immagine troppo scura

Per ottenere risultati ottimali, i valori tonali devono essere ben distribuiti e presenti in tutte le aree:

Immagine con buoni valori tonali

Risoluzione/Dimensioni

Le immagini devono avere la corretta risoluzione di produzione. Puoi trovare queste informazioni per ogni prodotto nell’Area Professionale. Assicurati che le dimensioni e la risoluzione siano corrette.

Ci sono due opzioni principali. Puoi ridimensionare manualmente le immagini nei tuoi programmi, nel qual caso ti raccomandiamo di rimodellare le immagini, oppure puoi inviare l’immagine con la risoluzione esistente e noi ci occuperemo di questo processo.

Rimpicciolire

Esistono diversi strumenti e opzioni per rendere più nitide le immagini. Se intendi ingrandire le immagini, ti consigliamo di renderle più nitide. Tuttavia, assicurati che le immagini non siano eccessivamente nitide, altrimenti c’è il rischio che si creino dei moiré nella produzione.

Lightroom: Puoi regolare la nitidezza delle immagini durante il processo di sviluppo. Quando esporti le immagini, c’è un’opzione chiamata Nitidezza di uscita. Questa opzione deve essere deselezionata se la nitidezza è già stata impostata.

Eccesso di nitidezza (Moiré)

Il moiré può essere causato da un’eccessiva nitidezza dell’immagine o dalla sovrapposizione di diversi retini di mezzitoni. Il moiré può verificarsi quando un’immagine viene fotografata, scansionata, ritoccata o esposta/stampata.

Il moiré si manifesta come un forte rumore quando l’immagine viene osservata ad alto ingrandimento (almeno il 100%). Per un prodotto fotografico su carta fotografica vera e propria, utilizziamo un pixel imagesetter che riproduce i singoli pixel in modo molto nitido, in modo che tutti i dettagli dell’immagine siano chiari e questo effetto può essere ulteriormente migliorato durante la produzione.

Primo piano dell’effetto moiré

Evitare il moiré

Per ridurre o eliminare questo effetto, ti consigliamo di sfocare l’immagine nelle aree interessate.

Effettua una selezione selettiva o una maschera sulle aree interessate. Poi applica il filtro sfocatura gaussiana in Photoshop, ad esempio. Purtroppo non possiamo darti una linea guida generale per le impostazioni, in quanto dipende interamente dalla tua immagine, dalle dimensioni dell’immagine e dalla forza del moiré. Dopo la sfocatura, l’immagine dovrebbe avere una superficie omogenea ad alto ingrandimento (ingrandisci fino a vedere i singoli pixel).

Sfocatura dell’effetto moiré

Profili ICC per Soft proof — Che aspetto avrà la mia immagine?

Una volta che l’immagine è stata elaborata, è possibile simulare il risultato finale della stampa utilizzando una soft proof. A questo scopo mettiamo a disposizione i nostri profili ICC.

Formato del file: qual è quello giusto?

Infine, dovrai salvare l’immagine per inviarcela. Ecco un riepilogo dei formati di file che accettiamo.

Miglioramento automatico dell’immagine — Sì o No?

Se hai modificato tu stesso le immagini, ti preghiamo di disattivare il miglioramento automatico delle immagini durante il processo d’ordine. Assicurati anche che il miglioramento dell’immagine sia automaticamente disabilitato quando carichi le tue immagini. Se il miglioramento delle immagini è disattivato, non apporteremo alcuna modifica alle tue immagini.